Top
Umbria

Il borgo in Umbria legato profondamente con l’ordine dei Cavalieri di Malta

Immerso nel verde cuore dell’Umbria, Gualdo Cattaneo è un borgo che seduce i visitatori con il suo incantevole mix di storia, arte e natura. Questa perla umbra, situata su una collina che offre viste mozzafiato sulla campagna circostante, rappresenta una destinazione ideale per chi cerca una fuga dalla routine quotidiana, alla scoperta delle radici profonde dell’Italia centrale.

Storia del borgo di Gualdo Cattaneo

La presenza umana è testimoniata da reperti dell’età della pietra, mentre l’importanza strategica dell’area è sottolineata dalla vicinanza alla Consolare Flaminia, arteria vitale dell’antica Roma. Un ponte romano in frazione Cavallara evidenzia l’eredità ingegneristica romana.

Il borgo, fondato nel 975 d.C. dal conte germanico Edoardo Cattaneo, deve il suo nome a una parola che significa foresta, riflettendo il legame con il territorio. Nel corso dei secoli, Gualdo Cattaneo ha visto molti cambiamenti di dominio, lottando al fianco di Spoleto contro Foligno nel 1071, per poi passare più volte sotto il controllo dello Stato Pontificio.

Dopo il Medioevo

Nel XV secolo, dopo brevi dominazioni, tra cui quella dei Trinci, e un periodo sotto Foligno, la città fu nuovamente annessa allo Stato Pontificio grazie a Papa Alessandro VI. Le vicissitudini storiche continuarono con l’occupazione francese nell’era napoleonica, fino al ritorno allo Stato Pontificio e infine all’unità d’Italia nel 1861.

Gualdo Cattaneo

Da quel momento, la popolazione di Gualdo Cattaneo crebbe fino a stabilizzarsi attorno ai 6000 abitanti nel 2010, testimoniando la resilienza e l’evoluzione di questa comunità ricca di storia.

Cosa visitare a Gualdo Cattaneo

  • Il Castello di Cattaneo: antica dimora della famiglia nobiliare che ha dato il nome al borgo.
  • La Chiesa di San Michele Arcangelo: splendido esempio di architettura religiosa medievale.
  • Il Teatro Comunale: gioiello dell’arte neoclassica, ospita eventi culturali e spettacoli.
  • Le Mura Medioevali: che cingono il borgo, offrono una passeggiata affascinante tra storia e panorami.
  • Il Museo della Civiltà Contadina: per immergersi nelle tradizioni rurali dell’Umbria.

Cosa vedere nei dintorni a Gualdo Cattaneo

  • Bevagna: un borgo medievale famoso per il suo mercato delle Gaite.
  • Montefalco: noto come il “balcone dell’Umbria”, per i suoi vini pregiati e la vista mozzafiato.
  • Todi: una città ricca di arte e storia, con una delle piazze medievali più belle d’Italia.
  • Assisi: la città di San Francesco, un sito UNESCO di inestimabile valore spirituale e artistico.

Gualdo Cattaneo

Curiosità su Gualdo Cattaneo

Una delle curiosità più affascinanti legate a Gualdo Cattaneo è il suo legame con l’ordine dei Cavalieri di Malta. Alcuni edifici del borgo portano ancora oggi simboli e stemmi che ricordano questa antica associazione, testimoniando l’importanza storica e culturale di Gualdo Cattaneo nelle vie dei pellegrinaggi medievali.

Come arrivare a Gualdo Cattaneo da Perugia

Raggiungere Gualdo Cattaneo da Perugia è semplice e richiede circa 30 minuti di auto. Prendendo la E45 in direzione di Cesena, si esce a Ripabianca e si segue la segnaletica per Gualdo Cattaneo attraverso la SP403. Questo itinerario non solo è pratico ma offre anche l’opportunità di ammirare il paesaggio umbro nella sua interezza.

Mappa di Gualdo Cattaneo

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.