Carovigno, un incantevole borgo situato nel cuore del Salento, è una gemma nascosta che offre un mix perfetto di storia, tradizione e bellezze naturali. Con le sue case bianche, le strette vie e un paesaggio mediterraneo mozzafiato, Carovigno è il luogo ideale per chi cerca un’esperienza autentica e indimenticabile.

La Storia di Carovigno

Il nome “Carovigno” deriva dal greco “karpene,” che significa “portatore di frutti“, un chiaro riferimento alla fertilità del suo terreno.
Le prime tracce di insediamenti risalgono al V secolo a.C., ma il borgo ha vissuto il suo periodo d’oro nel Medioevo.

Durante questo periodo, furono erette le imponenti mura cittadine con quattro torri principali: Torre del Prete, Torre del Civile, Torre Giranda e Torre delli Brandi. La fortificazione medievale fu poi trasformata in un elegante castello dai Conti Dentice di Frasso agli inizi del Novecento.

Cosa vedere a Carovigno, le attrazioni principali

Carovigno è un labirinto di vicoli, case bianche e balconi fioriti. Tra le principali attrazioni troviamo:

  • Castello Dentice di Frasso: dominante il centro storico, offre viste panoramiche e un affascinante orto botanico.
  • Piazza ‘Nzegna: il cuore del borgo, da cui si diramano le strade verso i principali edifici storici.
  • Chiesa di Santa Maria Assunta in Cielo e Chiesa del Carmine: entrambe ricche di affreschi e storia.
  • Corso Vittorio Emanuele: la via principale con numerosi ristoranti e locali tipici.

Torre Guaceto

A breve distanza da Carovigno, Torre Guaceto è una riserva naturale di straordinaria bellezza, istituita nel 1970. Ospita una ricca biodiversità e offre splendide spiagge.
La riserva copre 1200 ettari di superficie e 8000 metri di fondale marino, ed è un rifugio per molte specie animali.

Curiosità di Carovigno: le 4 torri

Il borgo medievale di Carovigno era originariamente circondato da una possente cinta muraria, rafforzata da quattro torri principali: Torre del Prete, Torre del Civile, Torre Giranda e Torre delli Brandi. Queste strutture non solo servivano a difendere la città dalle incursioni, ma rappresentano oggi un prezioso patrimonio storico e architettonico.

Cosa non perdere a Carovigno in sintesi

AttrazioneDescrizione
Castello Dentice di FrassoImponente castello medievale con viste panoramiche, orto botanico e segrete misteriose.
Piazza ‘NzegnaPiazza centrale da cui partono vicoli verso le principali attrazioni storiche.
Chiesa di Santa Maria Assunta in CieloChiesa storica con magnifici affreschi settecenteschi.
Chiesa del CarmineChiesa con interni ricchi di affreschi e decorazioni.
Torre GuacetoRiserva naturale con spiagge incantevoli e una vasta biodiversità, tra cui tassi, falchi e daini.

Come Arrivare a Carovigno da Napoli in auto

  1. Partenza da Napoli:
    • Prendi l’Autostrada A16/E842 in direzione est verso Bari.per poi seguire l’A16 fino all’uscita Bari Nord, continua sull’Autostrada A14 in direzione sud verso Brindisi
  2. Da Bari a Carovigno:
    • Dopo aver lasciato l’A14, segui le indicazioni per Brindisi/Lecce e immettiti sulla SS379.
    • Prosegui sulla SS379 in direzione sud fino all’uscita Carovigno/Specchiolla.
    • Segui le indicazioni per Carovigno, che si trova a circa 10 km dall’uscita.

(Foto di copertina via Tripadvisor)