Nella provincia di Frosinone, Filettino è un incantevole borgo montano ideale per una vacanza in famiglia. Con la sua atmosfera tranquilla e la bellezza naturale mozzafiato, offre numerose attività che possono essere apprezzate da adulti e bambini. Il borgo, a un’altitudine di circa 1.075 metri, è perfetto per una fuga dalla vita frenetica della città, con un clima fresco in estate e opportunità per sport invernali nei mesi più freddi.

Storia di Filettino

Filettino è un comune italiano situato sui Monti Simbruini, nell’alta valle del fiume Aniene, a un’altitudine di 1075 metri, ai confini con l’Abruzzo. Fa parte del Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini, che si estende per 30.000 ettari. Il nome Filettino deriva dalla disposizione delle abitazioni, che sorgono una in fila all’altra, da cui “fila” e “Filettino“.

I primi insediamenti

Il borgo si trova su uno sperone di roccia calcarea tra il Monte Viglio e il Monte Cotento. Le prime notizie di Filettino risalgono a un documento in cui Papa Niccolò II, durante il suo pontificato, unì la diocesi di Trevi a quella di Anagni. Probabilmente, il primo insediamento risale al VI secolo, quando le popolazioni delle pianure cercarono rifugio nelle aree interne per sfuggire alle invasioni dei Goti e dei Saraceni.
Le mura saracene, ancora visibili oggi, testimoniano questo periodo.

San Bernardino da Siena ospite del borgo

Dal 1257 al 1299, Filettino fu sotto il dominio della famiglia papale Conti, e successivamente, per circa tre secoli, fu annesso al feudo della famiglia Caetani. Nel 1400, San Bernardino da Siena soggiornò nel borgo e divenne patrono del paese dopo averlo salvato da un attacco di briganti.
Nel 1430 nacque a Filettino Martino Filetico, uno dei più grandi umanisti della Ciociaria.

(foto via Tripadvisor)

Sotto lo Stato Pontificio

Dal 1602 al 1847, Filettino fece parte dello Stato Pontificio. Durante questo periodo, il brigantaggio era diffuso a causa delle numerose aree boschive. Tra il 1861 e il 1870, la costruzione della strada carrabile che collegava Filettino ai comuni vicini segnò la fine dell’isolamento del paese. Sul Monte Cotento e Viglio, si trovavano i confini tra lo Stato Pontificio e il Regno di Napoli, alcuni dei quali sono ancora visibili.

Quando cambiò nome

Durante il periodo fascista, dal 1938 al 1945, il nome del paese fu cambiato in Filettino Graziani in onore del Maresciallo d’Italia originario del luogo. Nel passato recente, gli abitanti si sono dedicati all’agricoltura, alla silvicoltura e alla pastorizia. Molti emigrarono a Roma e nell’Agro Pontino per cercare migliori opportunità di lavoro.

Cosa vedere a Filettino

Chiesa di San Nicola di Bari: questa chiesa, nel cuore del paese, è un esempio di architettura religiosa medievale, con affreschi e decorazioni risalenti al XV secolo. Perfetta per una visita con i bambini, che potranno ammirare l’arte antica e l’atmosfera tranquilla.

Castello Medievale: le rovine del castello offrono una vista panoramica sulla valle sottostante. I bambini adoreranno esplorare i resti storici e immaginare le storie dei cavalieri e dei nobili che un tempo abitavano queste mura.

Centro Storico: passeggiando per le strette vie del centro storico, le famiglie possono scoprire case in pietra, archi e vicoli che conservano l’atmosfera di un tempo, rendendo la visita un’avventura esplorativa per i più piccoli.

Cosa visitare vicino a Filettino

  • Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini: ideale per escursioni in famiglia, questo parco offre sentieri adatti a tutte le età. I bambini possono divertirsi a scoprire la flora e la fauna locali, oltre a fare picnic nelle aree attrezzate.
  • Campo Staffi: durante l’inverno, questa località sciistica offre piste per principianti e avanzati, rendendola perfetta per una giornata di divertimento sulla neve con i bambini.
  • Lago di Canterno: a pochi chilometri da Filettino, questo lago è perfetto per una gita in famiglia. Si possono fare passeggiate lungo le rive, picnic e attività all’aperto.

Curiosità a Filettino

  • Acqua di Filettino: Filettino è famosa per la purezza della sua acqua, che sgorga dalle fonti locali. Una curiosità interessante da raccontare ai bambini mentre si gustano l’acqua fresca delle fontane del borgo.
  • La Festa della Madonna della Neve: celebrata ogni anno ad agosto, questa festa è un evento colorato con processioni, musica e giochi per bambini, che offre un’occasione perfetta per immergersi nella cultura locale.

Mappa di Filettino

Come Arrivare a Filettino da Roma in Auto

  1. Prendi l’autostrada A1 da Roma in direzione sud.
  2. Uscita Frosinone e segui le indicazioni per Alatri/Sora.
  3. Prosegui sulla SR155 fino ad Alatri.
  4. Da Alatri, segui le indicazioni per Filettino passando per la SP28.

Tempo stimato di percorrenza: Circa 1,5 ore
(foto di copertina via Wikipedia)