La Toscana è famosa in tutto il mondo per le sue città d’arte, il paesaggio collinare punteggiato di cipressi, vigneti e oliveti, e per i suoi borghi storici che sembrano fermi nel tempo. Tra questi, Rocca d’Orcia si distingue come un autentico gioiello incastonato nel cuore di questa regione, offrendo ai visitatori un tuffo nella storia, nella cultura e nelle tradizioni locali.

La storia di Rocca d’Orcia

Rocca d’Orcia, nota anche come Rocca a Tentennano o Rocca di Tintinnano, rappresenta una caratteristica frazione appartenente al territorio comunale di Castiglione d’Orcia, situata all’interno della provincia di Siena, nel cuore della regione Toscana

La storia di Tentennano è legata in modo profondo alla imponente rocca, le cui prime tracce si rinvengono in documenti notarili dell’XI secolo. Questo suggestivo castello, che oggi possiamo ammirare nella sua struttura medievale, è frutto dell’iniziativa della famiglia Aldobrandeschi, signori dell’epoca che esercitavano il loro dominio su vasti territori della regione e tra i quali si annoverava anche un Papa, Gregorio VII.

Per lunghi secoli, Tentennano fu non solo il cuore pulsante della Val d’Orcia ma anche un punto nevralgico per il controllo della Via Francigena, l’importante asse viario che attraversava l’Italia collegando Roma al nord Europa. Il possesso di questa rocca divenne presto oggetto di desiderio per la nascente Repubblica di Siena, che, dopo accese contese con altre famiglie nobiliari, riuscì a stabilire il proprio controllo nel corso del XIV secolo.

La visita di Santa Caterina da Siena

Nel 1377, la rocca fu teatro di un evento di rilievo spirituale: ospitò Santa Caterina da Siena, che, nonostante le condizioni avverse e il clima poco accogliente, qui ricevette il miracoloso dono della scrittura. Questo periodo segnò anche l’avvio di una fase di sviluppo e prosperità per il borgo, che vide fiorire attività agricole e artigianali.

Un destino segnato per il borgo

Tuttavia, il destino di Tentennano fu segnato dalla storia turbolenta dell’Italia del XVI secolo, quando le lotte per il predominio tra potenze straniere portarono alla sua decadenza. Con l’assorbimento della Repubblica di Siena nel Granducato di Toscana, Tentennano perse il suo ruolo strategico e la rocca cadde in abbandono.

Nonostante un breve periodo di rinascita sotto il dominio dei Lorena, che introdussero miglioramenti agrari e tentarono di rivitalizzare la comunità, il borgo ha conosciuto un lento declino, culminato negli anni del dopoguerra con un significativo spopolamento.

Cosa visitare a Rocca d’Orcia

  • La Rocca di Tentennano: una fortezza imponente che offre una vista panoramica mozzafiato sulla Val d’Orcia e i suoi dintorni.
  • Il Borgo: èasseggiare per le vie di Rocca d’Orcia è come fare un salto indietro nel tempo; ogni angolo racconta una storia.
  • Pieve di San Simeone: un esempio di architettura romanica, questa pieve è un luogo di pace e spiritualità.
  • Terme di San Filippo: a pochi chilometri di distanza, queste terme naturali offrono il relax nelle acque sulfuree, famose per le loro proprietà terapeutiche.

Cosa vedere nei dintorni di Rocca d’Orcia

  • Castiglione d’Orcia: un altro incantevole borgo medievale con una fortezza che domina la valle.
  • Bagno Vignoni: nota per la sua piazza d’acqua termale, unica nel suo genere.
  • Montalcino: famosa in tutto il mondo per il vino Brunello, offre anche un affascinante centro storico.
  • Pienza: una città rinascimentale concepita come la “città ideale”, patrimonio dell’UNESCO.
  • Abbazia di Sant’Antimo: un capolavoro dell’architettura romanica, immersa in un paesaggio bucolico.

Come arrivare a Rocca d’Orcia partendo da Siena in macchina

Partire da Siena per raggiungere Rocca d’Orcia è semplice. Prendete la SS2 sud in direzione di Roma per circa 20 km, poi svoltate a destra seguendo le indicazioni per San Quirico d’Orcia lungo la SR2. Continuate seguendo le indicazioni per Castiglione d’Orcia e, infine, per Rocca d’Orcia. Il viaggio dura circa 45-60 minuti, a seconda del traffico e delle condizioni stradali, offrendo lungo il cammino panorami della Toscana che vi lasceranno senza fiato.

Mappa di Rocca d’Orcia