Benvenuti a Issogne, un incantevole borgo in Valle d’Aosta, noto per il suo ricco patrimonio storico e culturale. Questo villaggio è un luogo dove il passato e il presente si fondono con eleganza, offrendo ai visitatori un’esperienza unica e indimenticabile.

Scopriamo insieme la storia, le curiosità, i luoghi da visitare, e naturalmente, le delizie culinarie che Issogne ha da offrire.

Storia di Issogne

Issogne ha una storia millenaria che risale all’epoca romana. Il borgo è menzionato per la prima volta in documenti storici nel XIII secolo, ma è durante il Rinascimento che Issogne conosce il suo periodo di massimo splendore, grazie alla costruzione del suo celebre castello.

Questo periodo ha lasciato un’impronta indelebile nel tessuto urbano e architettonico del villaggio, rendendolo una meta imperdibile per gli appassionati di storia e architettura (ma anche di tanti bambini)

(Foto via tripadvisor)

Curiosità su Issogne

Issogne è noto non solo per il suo patrimonio storico, ma anche per alcune curiosità interessanti:

  • L’Albero della Vita: all’interno del Castello di Issogne, si trova una delle più famose e misteriose pitture murali rinascimentali, l’Albero della Vita, che rappresenta una complessa simbologia legata alla famiglia e alla rinascita.
  • La Fontana del Melograno: situata nel cortile del castello, questa fontana è un simbolo di fertilità e abbondanza, decorata con raffigurazioni di melograni, frutti simbolici di prosperità.

Cosa visitare a Issogne

Il Castello di Issogne: la principale attrazione di Issogne è senza dubbio il suo castello, uno dei più belli e meglio conservati della Valle d’Aosta.
Costruito nel XV secolo dai conti di Challant, il castello è famoso per i suoi affreschi che adornano il cortile interno e per le sue sale riccamente decorate. Non perdetevi la visita alla Sala di Giustizia, alla Sala del Trono e alla Cappella, ognuna delle quali offre uno scorcio affascinante sulla vita nobiliare del passato.

(Foto via tripadvisor)

Chiesa Parrocchiale di San Solutore: questa chiesa, situata nel cuore del borgo, risale al XII secolo e rappresenta un bell’esempio di architettura romanica. Al suo interno, troverete affreschi e decorazioni che raccontano secoli di devozione e arte sacra.

Il Borgo Medievale: passeggiando per le vie di Issogne, potrete ammirare le case in pietra e i vicoli stretti che conservano intatto il fascino medievale del luogo. Ogni angolo del borgo racconta una storia e offre scorci da fotografare.

Mappa del borgo

Cosa mangiare a Issogne

La cucina di Issogne riflette le tradizioni culinarie della Valle d’Aosta, offrendo piatti ricchi di sapore e ingredienti locali.
Ecco alcune specialità da non perdere:

Fonduta Valdostana: delizioso piatto a base di formaggio fuso, servito con crostini di pane. Perfetto per scaldarsi nelle fredde giornate invernali.

Polenta concia: polenta arricchita con formaggio fontina e burro, un piatto sostanzioso e molto saporito.

Lardo di Arnad: salume tipico della Valle d’Aosta, ottenuto dalla lavorazione del grasso di maiale e stagionato con erbe aromatiche. Da gustare su fette di pane nero.

Tegole valdostane: dolci tipici della regione, simili a cialde, croccanti e leggeri, spesso serviti con una tazza di caffè o tè.

(foto di copertina via Tripadvisor)