Top
Emilia-Romagna

Ravenna con bambini, la guida: cosa vedere, cosa mangiare e consigli

Ravenna, in Emilia-Romagna, è una meta di arte e cultura adatta a viaggiatori di tutte le età, in grado di offrire ottimi servizi. Cosa potremo visitare con i bambini? Quali sono i luoghi più belli da vivere in vacanza, e non, con i più piccoli a Ravenna? Non solo parchi a tema, ma tanta storia, arte e cultura anche per loro. Ecco che cosa visitare a Ravenna con i bambini! 

Storia di Ravenna

Origini e Antichità

Ravenna, abitata sin dal V secolo a.C. dagli Umbri, mantenne la sua autonomia grazie alla sua posizione unica, accessibile solo via acqua. Questa isolazione geografica favorì relazioni indipendenti con Etruschi e Galli. Le diverse teorie sull’origine dell’insediamento preromano includono attribuzioni a Sabini, Tessali, Etruschi o Veneti, evidenziando l’interesse storico per le radici della città.

Periodo Romano

Divenuta alleata di Roma nel 220 a.C., Ravenna guadagnò importanza strategica con l’installazione di una flotta militare da parte di Augusto. Il porto di Classe divenne vitale per il controllo navale romano. L’elezione a capitale dell’Impero Romano d’Occidente nel 402 aumentò ulteriormente la sua rilevanza, mantenuta fino al 476.

Goti e Bizantini

Sotto i Goti di Teodorico, Ravenna fiorì, diventando un centro di potere e cultura. La successiva dominazione bizantina trasformò la città in capitale dell’Esarcato d’Italia, rendendola un punto di incontro tra Oriente e Occidente, soprattutto nel campo religioso e culturale.

Medioevo

Il declino iniziò con i Longobardi, aggravato da disastri naturali. Nonostante l’inglobamento nel papato, Ravenna perse gran parte della sua precedente importanza, fino alla rinascita sotto la signoria Da Polenta, che stimolò il recupero urbano e culturale.

Rinascimento e Modernità

Il breve periodo sotto Venezia portò a un rinnovamento architettonico, ma fu il dominio pontificio a definire l’era successiva, caratterizzata da oligarchia e un declino economico. Il XVIII secolo vide una lenta ripresa culturale, culminata in un risveglio architettonico e sociale.

Cosa vedere a Ravenna con bambini

Basilica di San Francesco

Iniziamo il nostro tour dalla Basilica di San Francesco, una sorta di chiesa acquario. La cripta infatti si trova sotto il livello del mare e l’acqua la invade completamente, ma non solo! Sotto l’altare c’è una piccola vasca di pesci rossi che nuotano sul pavimento! Di certo ai bambini farà impazzire.

MAR: laboratori al Museo d’Arte di Ravenna con bambini

Visitare questo museo sarà un piccola grande scoperta: oltre a proporre grandi mostre adatte a noi genitori, il MAR propone in ogni momento dell’anno, interessantissimi laboratori per i bambini.
I piccoli, dopo aver ammirato la collezione di Mosaici Contemporanei, verranno accompagnati nelle sale dei laboratori didattici per vivere attività pensate apposta per loro. Verrano svelate tecniche, curiosità e storia di questa antichissima tecnica…il tutto con parole e giochi perfetti per i più piccoli.
Obbligatoria la prenotazione al numero 0544 482477 o via mail [email protected]

Museo della casa delle marionette

Anche il Museo della casa delle marionette si trova in centro. Qui i bambini possono scoprire l’universo delle marionette, burattini e mangiafuoco. Da non perdere poi il parco divertimenti per eccellenza, Mirabilandia. I biglietti per Mirabilandia sono acquistabili online a partire da 24,90 euro (i bambini sotto i 100 cm entrano gratis) ma i prezzi variano a seconda del giorno scelto per l’ingresso. Oltre ai vari abbonamenti c’è la possibilità di fare dei pacchetti hotel + ingressi al parco con prezzi diversi a seconda dei periodi della stagione.

Tomba di Dante Alighieri

Affianco la Basilica di San Francesco, sul lato sinistro guardando la chiesa, si trova la tomba di Dante Alighieri. Poco lontano c’è il Museo Dantesco. Grazie a vari contenuti multimediali i bambini possono così avvicinarsi alla letteratura.

Le Grotte di Re TIberio

Se amate l’avventura e scoprire nuovi posti segreti, allora le grotte di Re TIberio sono quello che state cercando:  questo magnifico luogo, che si trova all’interno del Parco della Vena del Gesso Romagnola (Riolo Terme) potrà essere visitato grazie alla presenza obbligatoria di una guida esperta che vi accompagnerà fino a circa 60 metri dall’ingresso dandovi la possibilità di ammirare la Sala Gotica.

Safari di Ravenna

Lo safari di Ravenna è uno splendido parco naturalistico che si trova poco lontano da due parchi di divertimento, i famosi Mirabilandia e Fiabilandia. Tutti luoghi da sogno per i bambini! Il trenino è l’ideale per visitare il parco con i bambini in quanto ci sono dei secchielli di carote per dare da mangiare agli animali come giraffe o zebre. Inoltre c’è una spiegazione su tutti gli animali che si vedono.

Nella zona a piedi c’è un altro trenino più piccolo per la zona delle scimmie. Si può anche fare una bella passeggiata tra i suricati. Per visitare il parco è necessaria una giornata intera altrimenti si rischia di dover fare le cose frettolosamente.

Se invece volete godervi una giornata in un parco a tema, accanto a Ravenna potrete divertirvi al parco per bambini di Mirabilandia: se averte l’occasione per godervi tutte le attrazioni sono richiesti almeno due giorni.

Parchi all’aperto per bambini a Ravenna

  1. Parco Teodorico: vicino al Mausoleo di Teodorico, questo parco è un’ottima scelta per una giornata all’aperto con i bambini. Dispone di ampie aree verdi per giocare, sentieri per passeggiare e aree picnic dove le famiglie possono rilassarsi e mangiare all’aperto.

  2. Parco della Darsena di città: il parco urbano si trova vicino al centro di Ravenna e offre un ampio spazio verde per le famiglie. È dotato di giochi per bambini, piste ciclabili e percorsi pedonali che costeggiano il canale, ideali per una passeggiata in famiglia.

  3. Giardini Pubblici “Anna Frank”: i Giardini Pubblici, situati nel cuore di Ravenna, sono un luogo ideale per le famiglie che cercano un’oasi di verde in città. Con giochi per bambini, percorsi ombreggiati e spazi per rilassarsi, sono perfetti per una pausa dalla visita dei siti storici.

Mappa di Ravenna

Cosa mangiare a Ravenna con i bambini

La Romagna è il luogo perfetto dove far mangiare i nostri bambini: la cucina tradizionale, che sia estate o inverno, offre sempre piatti tipici strepitosi che saranno amati anche dai bambini (oltre che da noi genitori).

Cosa potremo far mangiare e assaggiare ai bambini a Ravenna? Ecco un breve elenco:

  • Cappelletti in brodo o al ragù
  • Passatelli in brodo (o asciutti)
  • Piadina e Crescione (ripieni di ciò che volete)
  • Strozzapreti (con sugo a vostra scelta)
  • Maltagliati (con sugo a vostra scelta

Giovanna Caletti Con un'anima inquieta e una passione innata per l'avventura, Giovanna Caletti è un'autentica esperta di viaggi e un'affermata autrice, i cui consigli hanno ispirato innumerevoli famiglie a esplorare il mondo insieme. Giovanna si è dedicata a condividere itinerari unici e destinazioni affascinanti attraverso i suoi articoli per PiccoliEsploratori.com. Le sue parole trasmettono un senso di meraviglia e scoperta che cattura l'immaginazione dei lettori di tutte le età. Attraverso le sue avventure, Giovanna incarna l'idea che i viaggi non sono solo spostamenti fisici, ma esperienze che arricchiscono la mente e il cuore.