Se siete alla ricerca di una metà dove vivere una vera avventura con tutta la famiglia questo luogo fa al caso vostro: il borgo di Toirano, in provincia di Savona, è una meta davvero magica, con grandi grotte da esplorare e splendidi paesaggi dove perdersi nella bellezza!

Storia di Toirano

Il borgo era già abitato in epoca romana e poi passò in mano ai bizantini, mentre nel Medioevo era conteso tra la Repubblica di Genova e il Marchesato di Finale ma alla fine il papa lo assegnò a Genova. Nel 1861 venne annesso al Regno d’Italia, e nel 1905 venne inglobata la frazione di Carpe dal comune di Balestrino. Nella Seconda Guerra Mondiale subì pesanti bombardamenti, ma venne poi ricostruito.

Cosa vedere a Toirano

  • Grotte di Toirano: queste affascinanti e bellissime grotte sorgono nel territorio circostante del borgo, e sono note per la loro bellezza ma anche per la ricchezza di stalattiti e stalagmiti. Si possono anche ammirare i resti dell’antico orso delle caverne. Il luogo ideale per una gita avventurosa.
  • Palazzo dei vescovi di Albenga: questo bellissimo palazzo del 500 si trova in pieno centro storico.

Cosa vedere nei dintorni di Toirano

  • Albenga: non può mancare una bella gita ad Albenga, un centro storico splendido che si affaccia sul Centa. Nel centro potete ammirare la Cattedrale di San Michele Arcangelo, ma ci sono anche tanti bellissimi vicoletti medievali.
  • Parco acquatico Caravelle: per divertirsi con tutta la famiglia e scappare dal caldo estivo una bella gita a questo parco acquatico è la soluzione!

Mappa di Toirano

Curiosità su Toirano

Per le famiglie consigliamo una visita al Museo Etnografico della Val Varatella: qui è possibile ammirare tantissimi oggetti e materiali che vengono dalla tradizione popolare e contadina locale. Un luogo curioso dove i bambini si divertiranno!

Cosa mangiare a Toirano

Borgo bandiera arancione del Touring Club Italiano, questo bellissimo borgo ha una vasta tradizione culinaria: lo zemin è una zuppa con ceci, bietole e costine di maiale; la zeraria è un secondo piatto a base di carni bianche e guarnito con il brodo sotto forma di gelatina; e infine per il dolce si va di torta di zucca.