Top

Un borgo vicino a Modena un tempo porcile per la Chiesa ma divenuto punto strategico

Palagano, un piccolo e incantevole borgo situato nell’Appennino Modenese, rappresenta una meta ideale per chi cerca una fuga per godersi un po’ di relax e bellezze naturali . Questo borgo, ricco di storia, natura e tradizioni, offre ai suoi visitatori un’esperienza unica, tra paesaggi mozzafiato e testimonianze che raccontano una storia ricca di fatti e aneddoti. Vediamo insieme cosa rende Palagano un luogo così speciale.

Storia di Palagano

La storia di Percile si intreccia con le radici della civiltà romana, evidenziando il suo legame con la gens romana Porcia. Questo borgo, menzionato nella Galleria delle Carte Geografiche dei Musei Vaticani come Porcile, conserva memorie del suo passato romano, tra cui una stele marmorea dedicata a una giovane, che commemora anche figure locali dell’epoca. Con il declino dell’Impero Romano, gli abitanti di Percile si organizzarono attorno a chiesette e pievi, marcando un nuovo capitolo nella sua storia.

Documentato sin dal periodo di San Silvestro I (314-335 d.C.), Percile divenne nel Medioevo un punto strategico difensivo, con la costruzione di castelli.
Tra il 1011 e il 1275, visse varie vicende feudali: terre donate all’Abbazia di Farfa, passaggi di proprietà agli Orsini e poi ai Borghese.

(Foto via Wikipedia)

Nel XIX secolo, fu rifugio per i garibaldini dopo la battaglia di Mentana, evento ancora ricordato nelle vie del borgo. Le guerre mondiali segnarono profondamente la comunità, con 27 soldati persi nella prima guerra mondiale e bombardamenti nella seconda, costringendo la popolazione a cercare rifugio in grotte e capanne.

Cosa visitare a Palagano

  • La Rocca di Palagano: questa antica fortificazione domina il borgo dall’alto, offrendo una vista panoramica sui dintorni. Sebbene rimangano solo alcune rovine, la visita è imperdibile per gli appassionati di storia.
  • Il Museo Etnografico dell’Appennino: situato nel centro di Palagano, il museo raccoglie strumenti di lavoro, oggetti di vita quotidiana e documenti che raccontano la vita rurale appenninica.
  • Chiesa di San Giovanni Battista: una chiesa in stile romanico che custodisce opere d’arte di notevole interesse storico-artistico.

Cosa vedere nei Dintorni di Palagano

  • Il Parco Regionale dei Sassi di Roccamalatina:  a pochi chilometri da Palagano, questo parco offre spettacolari formazioni rocciose, sentieri escursionistici e aree pic-nic.
  • Grotte di Equi Terme: non lontano dal borgo, queste grotte sono un interessante sito naturale da esplorare, famose per le loro formazioni stalattitiche e stalagmitiche.
  • Montefiorino: un altro borgo ricco di storia, noto per il suo castello e il museo della Resistenza.

Curiosità su Palagano

Una delle curiosità più affascinanti di Palagano è legata alla sua rocca, intorno alla quale si narra che siano avvenuti episodi leggendari durante le lotte medioevali per il controllo del territorio. Inoltre, Palagano è conosciuto per la sua tradizione nella produzione di miele, grazie alla flora variegata che caratterizza i suoi paesaggi.

Mappa di Palagano

Come arrivare a Palagano da Modena in auto

Per raggiungere Palagano da Modena, il percorso più diretto prevede l’utilizzo dell’auto. Dovrete prendere la strada statale SS12 in direzione nord verso Abetone/Brennero e poi seguire le indicazioni per Pavullo nel Frignano. Da Pavullo, proseguite sulla SP26 seguendo le indicazioni per Palagano. Il viaggio dura circa un’ora e mezza, offrendo lungo il cammino panorami suggestivi dell’Appennino Modenese.

(Foto di copertina via Tripadvisor)

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.