Top
Abruzzo

Una basilica capace di “lavare” tutti i tuoi peccati: viaggio in Abruzzo alle porte dell’Aquila

La Basilica di Santa Maria di Collemaggio è un gioiello voluto fortemente da un famoso Papa proprio nella città dell’Aquila. Questo esempio di architettura religiosa non solo affascina per la sua bellezza e la sua importanza storico-artistica, ma anche per la profonda spiritualità che la pervade. Famosa per la celebrazione del Perdono d’Assisi, la Basilica rappresenta un luogo di pellegrinaggio e di riflessione, un incontro tra fede, arte e storia.

Storia della Basilica di Santa Maria di Collemaggio

Fondazione e Significato

La costruzione della Basilica iniziò nel 1288 per volere di Pietro da Morrone, che divenne Papa Celestino V nel 1294. La sua architettura riflette gli ideali di povertà e di umiltà del suo fondatore, incarnando al tempo stesso la grandezza spirituale che il luogo doveva trasmettere.

Il Perdono di Celestino

Una delle tradizioni più importanti legate alla Basilica è il Perdono di Celestino, istituito dal Papa nel 1294. Si tratta di un evento annuale che permette ai fedeli di ricevere una indulgenza plenaria, unendo in questo modo profondamente la storia della Basilica alla spiritualità cristiana.

Restauri e Conservazione

La Basilica ha subito diversi restauri nel corso dei secoli, in particolare dopo il terremoto del 2009, che ne ha messo a dura prova la struttura. I lavori di restauro hanno mirato a preservare l’integrità storica ed artistica del luogo, restituendo alla comunità e ai pellegrini uno dei simboli più potenti della città.

Cosa vedere nella Basilica

La Facciata e il Portale

La facciata della Basilica, con il suo magnifico portale gotico, è un vero e proprio capolavoro che anticipa la ricchezza artistica dell’interno. Il rosone, che sovrasta il portale, illumina la navata centrale, creando giochi di luce che esaltano la spiritualità del luogo.

L’Interno dela Basilica

L’interno della Basilica è diviso in tre navate, con una serie di affreschi medievali che narrano episodi della vita di Cristo e di San Pietro Celestino. L’altare maggiore e la cripta, dove riposano le spoglie del Santo, sono luoghi di particolare interesse per i visitatori.

Il monastero dei monaci “soppressi”

Il monastero adiacente alla Basilica di Santa Maria di Collemaggio, situato sul suo lato destro, ha una storia segnata da eventi sismici devastanti, in particolare il terremoto del 1456 che danneggiò gravemente la struttura, demolendo la parte turrita sul lato orientale. Nonostante ciò, la sua ricostruzione, avvenuta poco dopo un altro sisma nel 1461, ha permesso di conservare l’originale disposizione spaziale intorno a un chiostro quadrato con portici, da cui si accede ai vari locali interni. Tra questi spicca il refettorio dei monaci, ampio spazio caratterizzato da una volta a crociera adornata da affreschi rinascimentali, inclusa una Crocefissione ritenuta opera di Saturnino Gatti.

Con la soppressione dell’ordine monastico nel 1807, il monastero ha intrapreso una nuova vita culturale, trasformandosi in un luogo dedicato alla valorizzazione del suo ricco patrimonio storico e artistico.

Cosa visitare nei dintorni di Collemaggio

Il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

Nei dintorni dell’Aquila, il Parco Nazionale del Gran Sasso offre paesaggi mozzafiato e la possibilità di immergersi nella natura attraverso escursioni e attività all’aperto.

n a

Il Centro Storico dell’Aquila

A pochi passi dalla Basilica, il centro storico dell’Aquila custodisce tesori d’arte e di storia, con piazze, fontane e chiese che raccontano la ricca storia della città.

Mappa della Basilica

Come arrivare a Collemaggio da l’Aquila in auto

  1. Dirigiti verso ovest in direzione di Via XX Settembre.
  2. Prosegui su Via XX Settembre fino a raggiungere Viale Corrado IV.
  3. Da Viale Corrado IV, svolta a sinistra su Via Paganica; dopo poco, questa strada diventa Via Tancredi da Pentima.
  4. Continua su Via Tancredi da Pentima. Dopo un breve tratto, troverai indicazioni per Santa Maria di Collemaggio sulla tua destra.

La Basilica di Santa Maria di Collemaggio si trova appena fuori le mura della città, in una zona facilmente accessibile in auto. Il viaggio dal centro dell’Aquila dovrebbe richiedere circa 5-10 minuti, a seconda del traffico.

"Viaggiare è la nostra passione, incontrare nuova gente" ecco, noi siamo questi: per noi viaggiare significa crescere, apprendere, conoscere e sopratutto far capire ai nostri bambini che il mondo è un posto meraviglioso capace di sorprendere con le sue diversità e i suoi mille colori da scoprire e capire. Siamo una famiglia come tante che crede che il viaggio possa essere uno strumento per condividere pensieri ed emozioni.