San Pietro Romano è un incantevole borgo medievale arroccato sulla cima del Monte Ginestro, a pochi chilometri da Roma. Con la sua ricca storia, le viste panoramiche mozzafiato e le numerose attività, è una destinazione ideale per le famiglie con bambini.

Storia di San Pietro Romano

La storia di San Pietro Romano risale alla tarda età del Bronzo, come testimoniano le ceramiche recentemente rinvenute nella parte alta del monte.
Originariamente parte dell’attuale Palestrina, famosa in epoca romana per il santuario della Fortuna Primigenia, la cima del monte divenne un luogo di culto dedicato a Giove Arkanus.

Durante il XV secolo, il borgo divenne noto come Castellum Sancti Petri, nome derivato dalla fortezza militare costruita dalla famiglia Colonna. Queste potenti mura e i resti delle torri rievocano le battaglie e le storie di cavalieri che un tempo animavano queste terre.

Il castello di San Pietro Romano

Il Castello di San Pietro Romano, edificato dalla famiglia Colonna nel punto più elevato del Monte Ginestro, ha una lunga storia di costruzione, distruzione e restauro. Dopo essere stato danneggiato più volte, il castello è stato restaurato agli inizi del Duemila e ora è accessibile al pubblico. I bambini potranno esplorare le torri e le mura, immaginando avventure medievali mentre scoprono i segreti nascosti di questo antico edificio.

(foto via Wikipedia)

Cosa vedere nel borgo

San Pietro Romano offre numerose attrazioni che renderanno la visita piacevole per tutta la famiglia:

  • Chiesa di San Pietro Apostolo: Costruita su un antico convento benedettino del VI secolo, la chiesa è stata riedificata dai Barberini nel Seicento e restaurata nel 1730. All’interno si trova la statua di San Pietro, realizzata da Paolo Benaglia, e la pala d’altare dipinta da Giacinto Gimignani.
  • Anello di mura poligonali: Le fortificazioni che cingono l’acropoli sono costruite con grandi blocchi di calcare messi in opera a secco. Le mura includono due porte e torrette aggiunte successivamente per potenziare la difesa.
  • Piazza centrale: Il cuore del borgo, dove le famiglie possono rilassarsi e i bambini possono giocare liberamente.

Cosa visitare vicino al borgo

Nei dintorni di San Pietro Romano ci sono diverse attrazioni che meritano una visita:

  • Palestrina: Un’antica città romana che ospita il Museo Archeologico Nazionale di Palestrina, con importanti reperti archeologici.
  • Villa Adriana: Situata a Tivoli, questa villa è uno dei siti archeologici più importanti d’Italia e offre uno sguardo sulla vita dell’imperatore Adriano.
  • Parco Naturale dei Monti Simbruini: Un’area naturale protetta ideale per escursioni e attività all’aperto con i bambini.

Curiosità su San Pietro Romano

San Pietro Romano è stato il set di numerosi film italiani, tra cui il famoso “Pane, amore e fantasia” diretto da Luigi Comencini, con Vittorio De Sica e Gina Lollobrigida. Questo borgo ha affascinato registi e attori per la sua autenticità e bellezza senza tempo.

Piatti tipici

La cucina di San Pietro Romano riflette le tradizioni del Lazio, con piatti semplici e gustosi. Tra i piatti tipici da provare:

  • Pasta alla carbonara: Un classico della cucina romana, amato da grandi e piccini.
  • Abbacchio alla scottadito: Agnello arrosto, croccante fuori e tenero dentro.
  • Crostata di visciole: Un dolce tipico fatto con ciliegie selvatiche, perfetto per concludere un pasto.

Mappa di San Pietro Romano

Come arrivare a San Pietro Romano in auto

San Pietro Romano è facilmente raggiungibile in auto:

  • Da Roma: Prendere l’autostrada A1 in direzione Firenze e uscire a Ponzano Romano. Seguire le indicazioni per Palestrina e poi per San Pietro Romano.
  • Da Napoli: Prendere l’autostrada A1 in direzione Roma e uscire a Valmontone. Seguire le indicazioni per Palestrina e poi per San Pietro Romano.

(Foto di copertina via Wikipedia)